LAVORARE SUI TRAUMI

Spirale-anurag-stefani

Come la nostra mente serba ricordi recenti e remoti così anche il nostro corpo.

Il corpo porta l’imprinting degli eventi. In particolare shock fisici e traumi, dal periodo prenatale all’oggi. Questi imprinting vengono denominati ‘memorie somatiche’.

“Somatico” deriva dalla parola greca “somatikos”, soma: vivente, consapevole, persona fisica, il che vuol dire che appartiene al corpo, fare esperienza dall’interno.

E’ lo studio del sé da una prospettiva del vissuto individuale, che tiene conto del corpo, psiche e spirito.

Il lavoro somatico si è sviluppato partendo dalle domande:

Come la consapevolezza abita il corpo?

Come e quanto mi sento presente nel corpo?

Il campo di Terapia e Movimento Somatico presenta numerosi approcci al processo del risveglio della consapevolezza, attraverso il movimento, suono, tocco, parole ed immagini.

I benefici:

  • aumento del benessere e senso di salute
  • espansione della creatività
  • integrazione del vissuto traumatico e trasformazione
  • esperienza di vitalità nel corpo, da cui la propensione al godere della Vita

Il dott. Levine, medico e psicologo affermato, ha studiato per più di trent’anni il trauma e le sue conseguenze. Egli afferma che la chiave per curare i sintomi traumatici negli esseri umani è nella nostra fisiologia.

Sia animali che uomini di fronte ad una minaccia, usano la stesse reazioni che possono essere di immobilità, fuga o lotta. Queste funzioni sono fisiologiche e appartengono al sistema nervoso autonomo, presiedono alla sopravvivenza della specie. Gli animali selvatici scaricano istintivamente tutte le loro energie compresse e non sviluppano sintomi sfavorevoli. Non è così per l’essere umano.

Quando non riusciamo a liberare questa energia, cadiamo nel trauma. Secondo Levine le stesse energie che creano i sintomi di trauma possono, se impegnate opportunamente, trasformare il trauma e portarci alla guarigione, la quale dipende dal riconoscimento dei sintomi.

Nello shock c’è tanta energia e il giudizio che noi mettiamo a quello che succede, la comprime. Le sfide che affrontiamo oggi si sono create in modo rapido, ma il nostro sistema nervoso è molto più lento nel cambiamento. Gli effetti traumatici non si manifestano sempre immediatamente, I sintomi possono rimanere latenti per anni, e anche per decenni. Poi in un periodo di stress, possono fare la loro comparsa senza preavviso.

Supera i traumi 

e libera la tua energia

Anurag Stefani Counselor Olistico

ATTIVA COOKIES

Iscriviti alla mia newsletter

Ricevi informazioni, curiosità e aggiornamenti sul benessere olistico e sulle mie attività. 

logo Anurag newsletter flyin

Grazie per la tua iscrizione! Controlla la tua casella di posta.

Pin It on Pinterest

Share This